Home » Bloggare o non bloggare in intranet?

Mar
28

Bloggare o non bloggare in intranet?

E’ una nuova questione, che comincia a diventare una vecchia questione prima ancora di aver capito bene di che cosa stiamo parlando. In realtà credo che il problema sia che siamo tutti in attesa di avere abbastanza casi di studio per poter trarre delle conclusioni.

Ad ogni modo Toby Ward prova a fare una sintesi del perché si e perché no. Condivido al sua conclusione:

“Non forzate la mano. Il blog non è per tutti, e molte persone non vogliono tenere il loro blog su intranet. Non fatevi ingannare dalle euforie dei cosiddetti “esperti blogger”: ascoltate gli impiegati e loro vi diranno cosa vogliono e cosa non voglionno leggere.”

Un commento

  1. utente anonimo ha detto:

    Questa che il blog non è per tutti mi ricorda altri “non è per tutti” passati. E in Italia siamo prontissimi a recepirli per coprire la nostra impreparazione.

    Mi ricordo di un’azienda in cui l’A.D. suscitava l’uso dei newsgroup e il personale penalizzava e puniva i loro frequentatori. Nella stessa azienda si disincentivava il ricorso all’Intranet perché la rete serviva “per cose serie”.

    I dinosauri non si sono estinti, hanno solo assunto sembianze diverse.

    Adesso è il momento dei blog e dei barcamp. Forse bisognerebbe sapere quante aziende e organi della P.A. sono davvero interessanti alle tecnologie Internet.

    Peraltro, mi chiedo quanti ricordano FidoNet, e hanno mai frequentato un newsgroup, sanno cos’è l’IMAP o hanno mai provato a scaricare la posta da un POP via Telnet.

    Mi chiedo quanti sarebbero capaci di scrivere in XML o anche in HTML servendosi del solo Notepad o, più semplicemente, per lasciare un po’ di spazio tra due paragrafi in Word non danno un colpo di Invio.

    Quanti sono capaci di crearsi una struttura di presentazione, anziché perdere tempo con quelle vuote e riformattare ogni volta decine e decine di caselle di testo.

    E, infine, quanti ancora pensano che Intranet vuol dire connessione di reti locali attraverso protocolli e modelli mutuati dall’Internet e non soltanto un portale affidato alla “fantasia” di un povero aspirante “comunicatore”.

    Ad maiora

    LM

Lascia un commento

Questa pagina utilizza i cookies, come le pagine di mezzo mondo. I cookies sono una cosa che fa parte della vita, ok? Don't worry http://www.intranetmanagement.it/cookies/

Questa pagina utilizza i cookies, come le pagine di mezzo mondo. I cookies sono una cosa che fa parte della vita, ok? Don't worry

Grazie mille per la pazienza. E' l'Europa che ce lo chiede