Home » Archivi per febbraio 2012

Feb
20

Nordea, e il nuovo standard per il cercapersone interno

Ormai gli esempi di cercapersone aziendale “evoluto” si stanno moltiplicando come funghi, e non è più così difficile trovare casi di profili personali di nuova concezione che vanno a sostituire le obsolete schede-dipendente.

Guy van Leemput ha riportato recentemente il caso del gruppo Nordea,  emblematico di questa nuova tendenza. Il caso esprime bene lo stato dell’arte relativo a questa funzionalità-chiave interna ed è ben documentato da un significativo screenshot del profilo personale:

Nordea People Book: profile page

 

C’è più o meno tutto quello che serve (a loro): foto, collegamento all’instant messaging interno, dati organizzativi, dati personali, competenze, attività, risalita gerarchica eccetera.

Non c’è nulla di particolarmente nuovo se non il consolidarsi di uno standard di progettazione: credo che possiamo considerare questo screenshot la base da cui partire per la progettazione dei cercapersone da qui in avanti.

Feb
14

Dietro il re-design della intranet di Microsoft

Vedere come i prototipi si trasformano nel prodotto finito è sempre una cosa affascinante. Per questo voglio segnalarvi, dal portfolio di Redoctober (una web agency di Seattle), alcuni esempi del lavoro preparatorio che hanno realizzato per MSW, ovvero la intranet di Microsoft.

Microsoft corporate intranet redesign

Microsoft corporate intranet redesign

Microsoft corporate intranet redesign

Microsoft corporate intranet redesign

 

Mi sembra davvero un ottimo lavoro (anche se è abbastanza sorprendente che Microsoft  debba rivolgersi ad agenzie esterne per questo tipo di attività).

 

Feb
13

Il grado zero del template

Ad un certo punto, in un progetto intranet, arriva la fase di vero e proprio design. Abbiamo chiarito gli obiettivi, abbiamo fatto ricerche con gli utenti, abbiamo capito i contenuti e le funzionalità: ora si tratta di tradurre tutto questo in un ambiente web.

Molti (spesso anche io, a dire il vero) si rinchiudono nei loro studi a progettare wireframe e mockup, ma come sappiamo anche l’attività di design può essere fatta collaborativamente, coinvolgendo direttamente gli stakeholder interni.

Certo, partire da zero è sempre difficile, e per questo mi ha colpito il metodo che usano a Claromentis: invece di mettersi con il pennarello davanti a una lavagna bianca partono con un template di base e da quello sviluppano collaborativamente le modifiche.

Il template è il seguente:

Popular Intranet Design in 2011Me sembra un’idea intelligente, anche se il rischio ovviamente è che orienti in modo troppo pesante il processo di design successivo. Ma non è detto: se le sessioni sono condotte bene si possono massimizzare i vantaggi riducendo il rischio-omologazione.

Voi che ne dite?

Questa pagina utilizza i cookies, come le pagine di mezzo mondo. I cookies sono una cosa che fa parte della vita, ok? Don't worry http://www.intranetmanagement.it/cookies/

Questa pagina utilizza i cookies, come le pagine di mezzo mondo. I cookies sono una cosa che fa parte della vita, ok? Don't worry

Grazie mille per la pazienza. E' l'Europa che ce lo chiede