Home » Formazione in rete: qualcosa si muove

Apr
25

Formazione in rete: qualcosa si muove

Il tema della formazione e delle risorse didattiche in rete mi appassiona moltissimo (sarà la nostalgia dell’università…). Ad ogni modo rilancio, dopo la segnalazione di Ubik, il sito FAR, coordinato da Luciano Gallino, il quale ha coinvolto numerosi professori dell’Università di Torino in un progetto di formazione aperta e di didattica in Rete. All’insegna della massima libertà e con un approccio sperimentale. Nel sito potete assaggiare, ad esempio, il corso di Pedagogia Generale oppure di Psicologia sociale. Anche in questo caso siamo distanti dall’ortodossia dell’e-learning e dal modello Piattaforma-chiavi-in-mano, ma l’esperimento è entusiasmante.

Tra le tante risorse raccolte dai vari docenti, vi rimando, sulla base del mio personale interesse, ai testi integrali del “Tractatus” di Wittgenstein, della “Città del sole” di T. Campanella, del “Critone” di Platone.

5 Commenti

  1. tolli ha detto:

    Hermes.net. portale filosofico a cura di Igino domanin , raccoglie molte opere filosofiche.
    Totustuus.net: Portale Cattolico, si possono trovare opere filosofiche di autori cattolici, da Tommaso d’Aquino ad altri. Ci sono molti links a siti di filosofia cattolica e non.

  2. utente anonimo ha detto:

    L’idea e’ sicuramente interessante. La navigabilita’ del sito, almeno con Mozilla Firefox, lo e’ *molto* meno ;-)

  3. nonsolomenta1 ha detto:

    Ciao, sono tornata :)

  4. 02068449 ha detto:

    Tolli, lo conosco, e l’ho anche segnalato. come conosco Igino (anche se sui non si ricorderà). Anche ai tempi dell’università era un geniaccio…

  5. 02068449 ha detto:

    ciao Menta: bentornata nella blogosfera (uhg..). Ma tu che studi esattamente?

Lascia un commento

Questa pagina utilizza i cookies, come le pagine di mezzo mondo. I cookies sono una cosa che fa parte della vita, ok? Don't worry http://www.intranetmanagement.it/cookies/

Questa pagina utilizza i cookies, come le pagine di mezzo mondo. I cookies sono una cosa che fa parte della vita, ok? Don't worry

Grazie mille per la pazienza. E' l'Europa che ce lo chiede