Home » Aiuto, il social network parla di me.

Set
20

Aiuto, il social network parla di me.

Mauro Munafò, Mauro Munafò, Mauro Munafò, Mauro Munafò…Scrivo tante volte il suo nome in modo che si accorga che qui si sta parlando di lui. Mauro Munafò, Mauro Munafò, Mauro Munafò, Mauro Munafò..Perché faccio questo? Mauro Munafò, Mauro Munafò, Mauro Munafò, Mauro Munafò. Perché Mauro ha appena pubblicato un articolo su Repubblica nel quale parla, tanto per cambiare, dei “rischi” dei social network, in questo caso i – presunti – rischi di sputtanamento di fronte al futuro datore di lavoro.

Sembrainfatti che aziend e università stiano cominciando (in realtà le percentuali sono più basse di quello che mi aspettavo) a guardare i profili delle persone nei social network prima di fare i colloqui.

La notizia insomma è questa: i nostri spazi pubblici sono letti da qualcuno.  Accipicchia. Corbezzolini. Avete capito? Non vi sembra incredibile? E noi che pensavamo di poterla passare liscia. E no no no. Presto, correte subito togliere il vostro materiale compromettente!!!!

Non so se Mauro Munafò, (Mauro Munafò, Mauro Munafò, Mauro Munafò, Mauro Munafò) in questa ennesima opera di allarmismo si renda conto che è in buona compagnia con tanti, tanti, tanti altri gioranlisti “manistream” che si accorgono che esiste la Rete solo se ne devono segnalarne, in qualche misura, la pericolosità.

Pedofilia, pornografia, pirateria, phishing, spamming, virus e violazioni della privacy….Questa è la Rete per lorsignori e naturalmente  non si lamentino se poi le statistiche giocano a  loro favore. Ma per favore.

Sugerisco a Mauro Munafò di andare a sfrucugliare un po’ su Youtube: troverà sicuramente altri pruriginosi scoop per tenerci alla larga dalla Rete.

Ah, quanto avrei voluto commentare l’articolo direttamente sul sito di Republica ma ovviamente non si può. E allora: Mauro Munafò, Mauro Munafò, Mauro Munafò, Mauro Munafò, Mauro Munafò, Mauro Munafò, Mauro Munafò, Mauro Munafò, Mauro Munafò, Mauro Munafò, Mauro Munafò, Mauro Munafò, Mauro Munafò, Mauro Munafò, Mauro Munafò, Mauro Munafò…

Un commento

  1. Nonostantetutto ha detto:

    E’ evidente che quando si parla della rete gli altri media tendono, per contrastare la manifesta minaccia che essa genera verso di loro, a screditarla in tutti i modi.

    Anche a Melog la trasmissione di Nicoletti su radio 24 se n’è parlato di facebook e dei suoi rischi.

    Credo che una giornalista di Novella 2000 si sia intrufolata nei profili di alcuni VIP spacciandosi come potenziale come amica. E pubblicando poi, non certo amichevolmente, alcune cose ivi riportate.

    Ora c’è da chiedersi quanto c’entri internet o faebook, e quanto, piuttosto la coglionagine di alcuni vip e la carente etica professionale di alcuni giornalisti.

    E direi che sull’ultima questione, assai grave e che è tutta circoscritta nell’ambito dei media tradizionali, nessuno punta il dito.

    Che tristezza.

    Comunque ho letto il pst del tuo viaggio Coast to Coastnegli USA.

    Dev’essere stato bellissimo.

    Anche se su New York forse sei stato un po’ duro.

    Un saluto.

    Rob.

Lascia un commento

Questa pagina utilizza i cookies, come le pagine di mezzo mondo. I cookies sono una cosa che fa parte della vita, ok? Don't worry http://www.intranetmanagement.it/cookies/

Questa pagina utilizza i cookies, come le pagine di mezzo mondo. I cookies sono una cosa che fa parte della vita, ok? Don't worry

Grazie mille per la pazienza. E' l'Europa che ce lo chiede