Home » I tre giorni del condor trasfertista

Giu
3

I tre giorni del condor trasfertista

Arrivo come un razzo a Sesto S. Giovanni (MI) da Roma, giusto cinque minuti prima di iniziare una lezione all’università al’interno del master coordinato dal mio vecchio prof che non vedevo da 10 anni poi recupero di corsa chiavi di casa di amica che mi presta casa arrivo dai miei giusto il tempo di dire ciao e subito a cena con gli amici-colleghi milanesi. ubriaco. alla mattina arrivo di *valanga* di parenti per il matrimonio di mia sorellina, grande confusione in casa poi tutti in chiesa lo sposo arriva in tandem la sposa manca poco che guidi lei e dopo cerimonia tutti a mangiare. prendo numero di telefono di amica che oggi vive a Roma così magari se ribeccamo e poi danze popolari con suonatori dal vivo fino a tardi. Ubriaco. notte a casa di amica poi alla mattina Webit dove parlo con il mio editore e incotntro Mafe per la prima volta. chiacchiere e progetti, poi di corsa a casa a recuperare le ultime cose, poi di nuovo in centro a parlare con il Guru poi riprendo la metro, riprendo la macchina e ritorno a Roma in meno di 6 ore mentre parlo con il mio amico che non sentivo da sei anni e che mi ha hakerato il blog. Roma. Casa. Leuca. Respiro.

2 Commenti

  1. tolli ha detto:

    Che vita intensa, hai trovato il tempo anche di rispondermi, Grazie!

  2. karisma ha detto:

    Ti sei fermato agli stivali…..peccato che ancora non ho linkato le ultime scarpe che ho comprato…su quelle c’è molto da discutere!! Buona giornata un bacio Simona :)

Lascia un commento

Questa pagina utilizza i cookies, come le pagine di mezzo mondo. I cookies sono una cosa che fa parte della vita, ok? Don't worry http://www.intranetmanagement.it/cookies/

Questa pagina utilizza i cookies, come le pagine di mezzo mondo. I cookies sono una cosa che fa parte della vita, ok? Don't worry

Grazie mille per la pazienza. E' l'Europa che ce lo chiede