Home » Vuoti nutrienti

Mag
29

Vuoti nutrienti

Come ho più volte sostenuto, tutto ciò che ha importanza per noi non avrebbe senso se non in rapporto a ad ampie dosi di vuoto. Soprattutto nella comunicazione, nulla di ciò che esprimiamo avrebbe importanza senza questo elemento intangibile e potente. E non è detto che il vuoto vada per forza riempito. Il vuoto sta lì, a nostra disposizione per essere plasmato (e plasmare) la nostra comunicazione.

Pensate alle pause retoriche nel discroso, agli spazi vuoti nelle pagine web, al rarefatto stile narrativo di alcuni autori americani contemporanei (Carver, Ford, tanto per citarne due tra i più noti), alla necessità di non sovraccaricare una slide di troppo testo.

Il vuoto. Senza un buono uso di questo elemento non c’è comuniczione. E lo stesso vale per la musica. A questo proposito vi segnalo, da scaricare, una bella dispensa di Piero Quarta: “Il silenzio in musica“, che trovare sul sito della Scuola Popolare di musica di Testaccio. Tra l’altro è analizzato il famoso assolo di Miles Davis in “so what”, clamoroso esempio di uso del silenzio e delle pause nella costruzione della frase musicale.  Per appassionati, ma non solo…

4 Commenti

  1. Nonostantetutto ha detto:

    Ah guarda se è per questo in giro ne vado tanto nelle menti.

    In alcune poi c’è solo quello.

    Sicuramente serve anche lì, ma non nelle dosi che si vedono in giro.

    Altro che slide.

  2. woman ha detto:

    Bello vedere che almeno tu ci sei ancora … ;o) .. dopo un anno di assenza… sembrano tutti spariti :P

  3. 02068449 ha detto:

    Roberto: no, quel vuoto andrebbe riempito, in effetti. Ma il problema è che in realtà è già pieno: di idee sbagliate!

    Woman: c’è un specie di rilassamento della blogosfera: speriamo sia una fase (lo dico anche per me)

    ciao

  4. socrates81 ha detto:

    E’ giusto che sia un vuoto, perchè così lo si può riempire bene o male che sia. Quel silenzio, quel vuoto, altro non è che la vita che aspetta di essere vissuta

Lascia un commento

Questa pagina utilizza i cookies, come le pagine di mezzo mondo. I cookies sono una cosa che fa parte della vita, ok? Don't worry http://www.intranetmanagement.it/cookies/

Questa pagina utilizza i cookies, come le pagine di mezzo mondo. I cookies sono una cosa che fa parte della vita, ok? Don't worry

Grazie mille per la pazienza. E' l'Europa che ce lo chiede