Home » La torre e la nuvola

Lug
26

La torre e la nuvola

Finalmente ho letto la traduzione di Robin Good di un articolo di Mark Pesce sull’emergere dei sistemi organizzativi a nuvola (Wikipedia, tanto per fare il solito esempio) e il loro rapporto con i sistemi gerarchici classici.

Quoto Cito dalla traduzione dell’articolo:

******************************************************

[…]
In altre parole, cinque persone devono prendere l’iniziativa, guidando tutti gli altri nella nuvola con la loro dedizione, con il loro altruismo e la loro apertura. Questo numero vale probabilmente per nuvole di qualunque tipo – trova cinque persone davvero impegnate e vedrai la nuvola trasformarsi in una tempesta.

Alla fine della trasformazione non ci sarà più nessuna gerarchia. Ci saranno, invece, cerchi concentrici di individui impegnati. Nel cerchio centrale, quelle cinque o più persone impegnate; nel cerchio successivo ci sono più persone che lavorano con i primi cinque secondo la loro disponibilità di tempo e opportunità; e così via, verso l’esterno, a livelli decrescenti di impegno, fino ad arrivare a coloro che semplicemente contribuiscono aggiungendo una parola o una correzione grammaticale, senza che abbiano un vero collegamento con i cinque del cerchio centrale, se non per quanto riguarda la comunanza degli obiettivi.

****************************************

Ora, naturalmente, il problema in azienda sarà di trovare e mettere in gioco queslle 5 persone. E di fare in modo che i cerchi concentrici diventino davvero ampi.

4 Commenti

  1. Ciao Giacomo,
    onestamente mi sembra che il pezzo di Mark Pesce aggiunga pochino alla riflessione che esiste ormai da molti anni sul movimento da Enterprise ad Enterprise 2.0. Un esempio ne è il libro The Starfish and The Spider (http://www.starfishandspider.com/).

    Forse sarebbe molto più interessante discutere di come questo passaggio e questa comunicazione tra formale ed informale dovrebbero prendere corpo per fornire vantaggi competitivi alle aziende.

  2. Giacomo Mason ha detto:

    Ah, se è per questo dopo aver letto Shirky anche quel libro appare davvero assai povero e un po’ troppo elementare.

  3. Nicola Mattina ha detto:

    Giacomo, se anche te usi quotare invece che citare, siamo fottuti :-D

  4. Giacomo Mason ha detto:

    Eh, mi sa che hai ragione

Lascia un commento

Questa pagina utilizza i cookies, come le pagine di mezzo mondo. I cookies sono una cosa che fa parte della vita, ok? Don't worry http://www.intranetmanagement.it/cookies/

Questa pagina utilizza i cookies, come le pagine di mezzo mondo. I cookies sono una cosa che fa parte della vita, ok? Don't worry

Grazie mille per la pazienza. E' l'Europa che ce lo chiede