Home » E’ “mia”, ma siamo sicuri? Spigolature sulle label

Gen
7

E’ “mia”, ma siamo sicuri? Spigolature sulle label

Un recente articolo di StepTwo fa il punto su una tendenza abbastanza consolidata nell’architettura informativa delle intranet, ovvero quella di inserire, spesso a sproposito, l’aggettivo possessivo “mio” all’interno di label che di “mio” contengono ben poco (ad esempio policy generali o informazioni HR).

Alcuni esempi presi dal mio archivio:

 

Label "my" in intranet

Label "my" in intranet

 

Giustamente Alex Manchester invita tutti a tenere a freno questa tentazione, che ambirebbe a caratterizzare in modo caldo e personale contenuti che spesso sono comuni a tutti (e che anzi, peraltro, proprio in questa universalità ripongono la loro forza).

Il consiglio di Alex è chiaro: usare il prefisso “my” sono per le cose che sono davvero personali (i miei progetti, il mio wall, i miei link eccetera) e lasciarlo perdere in tutte le altre occasioni.

Ricordiamoci che le cose buone sono spesso fatte da tanti dettagli azzeccati.

Lascia un commento

Questa pagina utilizza i cookies, come le pagine di mezzo mondo. I cookies sono una cosa che fa parte della vita, ok? Don't worry http://www.intranetmanagement.it/cookies/

Questa pagina utilizza i cookies, come le pagine di mezzo mondo. I cookies sono una cosa che fa parte della vita, ok? Don't worry

Grazie mille per la pazienza. E' l'Europa che ce lo chiede