Home » Comunicazione non pervenuta

Mar
23

Comunicazione non pervenuta

Leggiamo da questo comunicato stampa: “Sulla INTRANET del Ministero e sul sito www.pubblica.istruzione.it sono disponibili le risposte ai quesiti ad oggi pervenuti.”

Questioni aperte:

“Quesito” è molto diverso da “Domanda”?

“Pervenuto” è molto diverso da “Arrivato”?

Lo so, i puristi di qualunque parrocchia si indignerebbero anche solo per aver osato mettere sullo stesso piano parole con sfumature così diverse tra loro. E del resto è risaputo che nella lingua italiana non esistono sinonimi perfetti.

Nonostante questo nessuno mi può levare dalla testa che, se i testi sono tutti così, leggere la intranet del Ministero citato deve essere una barba colossale. Certo, il testo magari non farà una grinza, sarà anche giuridicamente “blindato”, ma credo che le persone lo avranno abbandonato molto prima di finirlo.

Come dire: l’operazione è riuscita, ma il paziente è morto.

3 Commenti

  1. ardovig ha detto:

    Caro Giacomo,

    Il problema della purezza della lingua italiana, dai tempi della “Proposta Cassese” (dell’”obliterare”, per intenderci), è e rimarrà irrisolto, perché ad una certa Pubblica Amministrazione fa e farà sempre comodo un po’ di burocratese.

    Io sono uno di quelli che tu giustamente definisci “puristi”, ma ho finito, o meglio, ho desistito, di indignarmi, se leggo “un pò” o sento /lunédi/ è segno che ormai l’italiano ha fatto il suo tempo. Purtroppo, però, l’italiano è riuscito a storpiare anche l’inglese, sia negli accenti /ìnternet/, sia nei significati: education si traduce istruzione, perché di questi tempi l’educazione è una merce rara.

    Il difetto principale delle varie direttive o regolamenti è di abbassare il livello qualitativo della lingua, affinché sia compresa da tutti, e non, invece, aumentare almeno tra i giovani, la comprensione e di conseguenza l’uso di un linguaggio appropriato.

    Te lo dice uno che vive in Friuli Venezia Giulia, regione che spende denaro pubblico non per l’insegnamento dell’inglese o dell’italiano ma del friulano (quale, poi?). Io sono giuliano, ma molti friulani sono d’accordo.

    Ardovig

  2. ardovig ha detto:

    P.s. /lunédi/ andava scritto /lùnedi/ :-)

  3. 02068449 ha detto:

    Grazie per la precisazione, e per il commento…

    :-)))

Lascia un commento

Questa pagina utilizza i cookies, come le pagine di mezzo mondo. I cookies sono una cosa che fa parte della vita, ok? Don't worry http://www.intranetmanagement.it/cookies/

Questa pagina utilizza i cookies, come le pagine di mezzo mondo. I cookies sono una cosa che fa parte della vita, ok? Don't worry

Grazie mille per la pazienza. E' l'Europa che ce lo chiede