Home » Buone notizie per i wiki

Ago
10

Buone notizie per i wiki

Allora, la prima buona notizia è questo filmato che spiega benissimo che cosa sono i wiki e perché sono una cosa bella e utile. Il filmato è un grande esempio di come si possa fare didattica sulle nuove tecnologie e non mancherò di mostrarlo ai miei allievi quando mi capiterà.

La seconda buona notizia è che alcuni italiani (Giulio Montevecchi a cui si è aggiunto Fabio Masetti) si sono lanciati nell’impresa di commercializzare servizi wiki per le aziende, usando la piattaforma Socialtext di cui parlavamo qualche post fa. C’è poco da fare: la cosa è troppo allettante per non provarci, anche in un Paese come il nostro.

La società di chiama Wekey e offre consulenza e formazione oltre che service per le aziende che vogliono lanciarsi nell’avventura di un wiki-intranet.

La cattiva notizia (per me) è che mi hanno battuto sul tempo. Ma sono comunque contento di avere avuto un’idea che almeno aveva un futuro. Facciamo quindi gli auguri a questi pionieri e aspettiamo con ansia di sapere come si metteranno le cose…

3 Commenti

  1. utente anonimo ha detto:

    Giacomo, Grazie per la segnalazione. Correggo solo il nome che è Fabio e non Alberto. Comunque Wekey è di Giulio Montevecchi che ha sua volta ha battuto anche me sul tempo e con il quale ho comiciato a collaborare. Essendo appena nata, comunque sono molto logato a wekey e visto che ricalca in tutto e per tutto una idea che avevo avuto la sento che un pò mia :)

  2. 02068449 ha detto:

    Grazie Fabio. Scusami, è la fretta…

    :-)

    Idem per me sull’idea

  3. utente anonimo ha detto:

    Ciao Giacomo,

    penso che il tema del wiki stia per iniziare a diventar caldo, se ne parlava proprio con Fabio un giorno che ci siamo incontrati per caso su un eurostar. Siamo appena all’inizi, almeno per quello che vedo nella media e grande impresa italiana, della piccola mano a parlarne!

    Recentemente mi sono imbattuto in XWiki, che si connota per essere un wiki enterprise che strizza l’occhio a RSS e compagnia cantante. Se segui il link trovi l’intervista a Ludovic Dubost, il CEO. L’azienda è francese, e nasce da un progetto open, non hanno (ancora) un VC che li supporti, ma hanno all’attivo qualche progetto interessante.. da tenere d’occhio, insomma.

Lascia un commento

Questa pagina utilizza i cookies, come le pagine di mezzo mondo. I cookies sono una cosa che fa parte della vita, ok? Don't worry http://www.intranetmanagement.it/cookies/

Questa pagina utilizza i cookies, come le pagine di mezzo mondo. I cookies sono una cosa che fa parte della vita, ok? Don't worry

Grazie mille per la pazienza. E' l'Europa che ce lo chiede