Home » La rivincita del cugino rintronato

Feb
12

La rivincita del cugino rintronato

Trovo sempre un po’ triste che ci si concentri solo sui nuovi e luccicanti strumenti del “web 2.0” e ci si dimentichi dei forum, cugini anziani, un po’ rimbambiti e certamente oggi superati nell’immaginario collettivo da blog, wiki e altre amenità.

Eppure i forum, se usati correttamente, restano un ottimo strumento per la condivisione della conoscenza nelle organizzazioni, e in alcuni casi sono più indicati per supportare le attività di un team, di una comunità di pratica o di un’organizzazione, ad esempio per quanto riguarda:

  • la condivisione di FAQ
  • La discussione di argomenti ad alta e polverizzata diffusione (pensiamo ai problemi con il PC)
  • la costruzione di knowledge-base su argomenti pratici

Per non parlare del fatto che spesso i forum rappresentano la via migliore dal punto di vista strategico per fare passare una qualche istanza di collaborazione all’interno di una determinata cultura aziendale. A dimostrazione che le tecnologie sono solo occasioni offerte ai gruppi, e vengono plasmate dall’utilizzo dei gruppi stessi. E a volte, mentre il wiki resta vuoto, il forum si riempie di commenti. La rivincita del cugino rintronato.

Io, come molti altri, ho cominciato con i forum e ci sono rimasto molto legato. A volte riuscire a fare funzionare un forum interno come si deve è una battaglia, e l’introduzione di strumenti come questo rappresenta ancora, per molte aziende, una frontiera da superare. La loro frontiera, non quella imposta da qualche consulente cotonato.

Insomma, mi dà un po’ fastidio (a me ma sono sicuro anche amolti altri) che questa nuova andata abbia messo in ombra uno strumento che si porta dietro una storia ma anche una pratica 2.0 ante-litteram.

Per fare un po’ di giustizia voglio quindi segnalarvi due risorse:

  • un paper, pubblicato più di un anno fa, sull’uso dei forum in intranet. Dà consigli molto utili sui presupposti che ci devono essere a livello orgnaizzativo.
  • Una bellissima guida scritta da Giorgio Traverniti, storico animatore del forum GT. Non si occupa nello specifico di intranet ma alcuni consigli che dà sono comunque utilissimi (grazie a Cristiano per la segnalazione).

Ecco.

4 Commenti

  1. utente anonimo ha detto:

    confermo, strumento poco valorizzato anche se forse resta ancora quello più conosciuto. Ti faccio un esempio: quando parlo con i miei amici di “internet” (umm..dai 22 ai 29 anni come fascia di età), noto facce strane quando si parla di wiki, post, trackback, ecc…..non hanno invece problemi a parlare di esperienze su forum, di treath, di quote, di topic, ecc.

    In alcuni contesti il forum resta l’ambiente più usato per relazionarsi e procurarsi informazioni. Così al volo mi viene in mente il forum http://www.hwupgrade.it/forum/ …una vera miniera di contatti, informazioni e conoscenze.

  2. 02068449 ha detto:

    Esatto. Ma questo vale anche in azienda, paro paro…

    E mi dà molto fastidio chi si riempie la bocca di “Enterprise 2.0”, parla di blog wiki come se fossero la vera rivoluzione in azienda e magari in azienda non ci ha mai messo piede in vita sua.

    Ecco, mò l’ho detto

  3. utente anonimo ha detto:

    sottoscrivo entrambi i commenti, i forum sono strumenti tanto potenti quanto misconosciuti. Molte delle “novità” del web 2.0 non sono affatto tali se ci si ricorda che strumenti come i forum permettono da tempo ciò che sembra essere raggiunto oggi da una chissà quale evoluzione…

    Michele

  4. utente anonimo ha detto:

    Condivido pienamente ciò che dici. Oggi i blog sembrano completamente sostituirsi al forum. Si dà priorità allo strumento innovativo e non all’esigenza funzionale degli utenti…quindi blog dappertutto e di forum, ottimi strumenti di discussione, non se ne parla più… bah?!… saranno le mode della rete?!

    michi

Lascia un commento

Questa pagina utilizza i cookies, come le pagine di mezzo mondo. I cookies sono una cosa che fa parte della vita, ok? Don't worry http://www.intranetmanagement.it/cookies/

Questa pagina utilizza i cookies, come le pagine di mezzo mondo. I cookies sono una cosa che fa parte della vita, ok? Don't worry

Grazie mille per la pazienza. E' l'Europa che ce lo chiede