Home » Ciao da Mister Capis

Apr
20

Ciao da Mister Capis

Ciao a tutti, mi chiamo J.B. Capis e da anni vivo ormai lontano dai rumori del mondo, mi sono infatti ritirato a Gibilterra subito dopo essere andato in pensione.
Non chiedetemi che lavoro facevo, non ve lo confesserò. Non chiedetemi perché Gibilterra, sarebbe una domanda troppo difficile a cui rispondere.

Quello che posso dirvi ora è che dopo tanto insistere ho ceduto ai lamenti del giovane amico Giacomo – conosciuto tanti anni fa a Trezzano sul Naviglio (MI) – e ogni tanto mi prenderò la briga di raccontarvi qualcosa sulle persone che lavorano in azienda, questa umanità disorientata e distorta che popola in modo inconsulto le vostre città e le vostre periferie.

Ve lo racconterò a piccole dosi perché sono anziano e mi stanco facilmente e perché parlare di certe cose nauseanti mi provoca, oltreché disgusto, emozioni incontrollate. Il brutto molesto e il vuoto interiore mi danno ancora scariche di adrenalina e tachicardia.

Ora scusatemi ma devo proprio salutarvi, sono già stanco, ed è tempo che torni a guardare il mare.

Lui sì che pulisce dai cattivi pensieri. Buon affanno quotidiano.

4 Commenti

  1. utente anonimo ha detto:

    C’è un altro “buco” libero? Arnaldo

  2. rapet ha detto:

    Guarda il mare anche per me J.B.
    Giovane disorientato non può che guardarlo dal monitor
    del suo mac.

    Buon riposo, ma fa che non sia troppo lungo. Qua nella vecchia Italia c’è urgente bisogno della tua blog-saggezza

  3. utente anonimo ha detto:

    geniale questo personaggio, mi permetto di dire che anchi’io, in abbozzo, avevo tentato di bloggare q.cosa di simile … srconsultant.splinder.it … haime ero solo partito ma una certa inerzia e mancanza di concentrazione mi ha distolto, spero un giorno di continuare.

  4. tolli ha detto:

    Ok, hai visto cose che noi umani non possiamo immaginare, raccontacele…..

Lascia un commento

Questa pagina utilizza i cookies, come le pagine di mezzo mondo. I cookies sono una cosa che fa parte della vita, ok? Don't worry http://www.intranetmanagement.it/cookies/

Questa pagina utilizza i cookies, come le pagine di mezzo mondo. I cookies sono una cosa che fa parte della vita, ok? Don't worry

Grazie mille per la pazienza. E' l'Europa che ce lo chiede