Home » La nemesi di sliderman :)

Ott
3

La nemesi di sliderman :)

Li ho evitati, mi sono rintatato in un grotta, ho smesso di scrivere, di telefonare. Ho cambiato nome, città, continente, partita IVA, marca di sigarette, abitudini alimentari. Mi sono eclissato. Ma mi hanno scovato lo stesso. Con tanto di bozza copertina pronta. Non ho potuto tirarmi indietro. Ebbene sì: presto Sliderman scriverà un libro sulle slide. Forse è un incubo, forse mi presto mi sveglierò in un universo parallelo in cui Powerpoint non è mai sato creato e gli uomini comunicano con i biglietti dei baci Perugina. Ok, ok, non drammatizziamo. Il sistema va smontato dall’interno. Sta di fatto che, per il momento, Powerpoint si infila subdolamente nella mia attività di scrittore e io, un po’ a malincuore, lo lascio entrare, mi rimetto il mantello e mi metto al lavoro. Sperando che poi mi lasci in pace.

10 Commenti

  1. eburnea ha detto:

    Ce la puoi fare, suvvia! Però, non puoi smontare il slidesistema dall’interno, questa è millanteria: dovresti smontare il fuffasistema aziendale, che allo slidesistema deve molto :-)

  2. utente anonimo ha detto:

    Coraggio! Arnaldo
    P.s. A propo’ della marca di sigarette: perche’ non smetti di fumare? ;-)

  3. simona1982 ha detto:

    Ma Sliderman è una specie di Monina?

  4. 02068449 ha detto:

    esatto, ma lui è differente perché:

    – ha i superpoteri soporiferi
    – Pensa solo per punti elenco
    – E’ oggetto di sacrosanto scherno
    da parte di tutti

  5. utente anonimo ha detto:

    Ma dai che non e’ vero Giacomo!!
    Pure a me capita di passare taaaanto tempo alle slide..faccio con Powerpoint disegnini degni del miglior Photoshop….eppure in fondo in fondo pastrugnare con grafici, elenchi puntati, parole incomprensibili e fuffose..in fondo in fondo mi piace un sacco. NON SARA’ COSI’ ANCHE PER TE?? ;)

    Nicola

  6. mafe ha detto:

    Pensa a quanto mi sarà utile, un Tuo Libro sulle Slide, o Sommo.
    Lo pretendo in bozze.

  7. 02068449 ha detto:

    No, nicola, non sono ancora arrivato a questo livello di depravazione: io sono ancora fermo alle fruste e alle manette.

    E poi non conta il piacere: quella dei Sliderman è una missione…
    :-)

    Mafe, come no…

  8. marcell_o ha detto:

    azz. che depravati!

    ora, io capisco ritrovarsi (ah, i casi della vita) nei panni di sliderman (c’è gente che per campare lavora addirittura)…

    ma goderci no!

    quelle orribili slide fatte di elenchini, disegni scaricati da internet o (orrore) presi dalle clipart di windows…

    ahhhhhhh… è troppo!

  9. utente anonimo ha detto:

    Ohhhh si!!
    Marcello…hai colpito in pieno, mi riconosco in quello che dici!

    Cmq, a parte gli scherzi (scherzi??quali scherzi!!) se le slide servono esclusivamente come supporto a un seminario/relazione “mordi e fuggi” in cui e’ necessario far passare dei concetti in modo chiaro, la “forma” delle slide e’ ben poca cosa, rispetto ai contenuti e all’abilita’ del relatore: le chiamere le slide kitsch.
    Un esempio su tutti la splendida presentazione di Piacentini (Amazon) tenuta lo scorso anno allo SMAU. Una chicca in cui si parlava di lavatrici e internet.

    Di certo le cose cambiano se le slide, oltre che al relatore, servono come documentazione di supporto (ad un evento, a un prodotto, ecc.)

    Evviva le clip art ;)

  10. utente anonimo ha detto:

    Scusate, ho dimenticato la firma..Nicola

Lascia un commento

Questa pagina utilizza i cookies, come le pagine di mezzo mondo. I cookies sono una cosa che fa parte della vita, ok? Don't worry http://www.intranetmanagement.it/cookies/

Questa pagina utilizza i cookies, come le pagine di mezzo mondo. I cookies sono una cosa che fa parte della vita, ok? Don't worry

Grazie mille per la pazienza. E' l'Europa che ce lo chiede