Podcasting lacustre

Lo segnalo anche se sono d’accordo fino a un certo punto. Michael Rudnick, sul suo blog, cI dice che il podcasting può essere una buona occasione di comunicazione interna.

Io sono d’accordo ma gli esempi che propone (discorsi del CEO, avvisi sui benefit aziendali da parte di quelli delle Risorse Umane) mi sembrano un po’ scontati e poco interessanti. E’ come usare un tre alberi per fare il giro del laghetto.

Credo che il podcasting interno, anche tra gli specialisti d’oltreoceano, sia una pratica ancora tutta da inventare e un terreno di sperimentazione nel quale nell’immediato futuro ne vedremo delle belle.

Da parte mia propongo alcuni usi possibili (per ora solamente vagheggiati):

– La rassegna stampa mattutina, invece dei soliti pidieffoni da scaricare

– La formazione aziendale, tramite tool periodici da scaricare dalla intranet (pensiamo ai corsi di lingua, ma anche per argomenti tecnici legati alle esigenze locali)

– La raccolta delle pubblicità e degli spot radiofonici che vengono lanciati dall’azienda sui media mainstream

– Audioguide per visitare i reparti produttivi dell’azienda, per chi va in trasferta in altre sedi dell’azienda

– Audioguide tecniche che sostituiscano la manualistica per semplici operazioni di manutenzione su alcuni semplici impianti, per il personale dell’assistenza tecnica

– Gli audio delle convention

Vi vengono in mente altre idee?