Home » Personalismi

Nov
30

Il design inclusivo nei luoghi di lavoro: la mia presentazione al WUD

Giacomo Mason Wudrome 2017

Carissimi, come qualcuno di voi saprà, qualche settimana fa a Roma c’è stata la nuova edizione del WUD Roma, con oltre 300 partecipanti e un clima molto bello e persone simpatiche e presentazioni interessanti. Insomma, finalmente un bell’evento (per la cronanca: io non partecipo mai a nessun evento, quindi non faccio testo come recensore di eventi belli in giro, ma tant’é).

Quest’anno il tema era il design inclusivo, e anche io ho parlato, a modo mio, di inclusione, ovvero dell’inclusione dei dipendenti nel processo di design delle intranet e delle applicazioni interne.

Un intervento che ho costruito per l’occasione a partire dalla mia esperienza di progettista dentro le organizzazioni.

Ora sono disponibili sul sito le slide del mio intervento (e anche  quelle degli altri) caricate anche su slideshare.

 

Ovviamente sono pensate per la presentazione dal vivo, ma spero si capisca almeno il senso generale :-)

Ott
1

Il mio corso raddoppia: a Milano il 19 ottobre, a Roma il 27 novembre

Cari amici, non aggiorno tanto questo blog, lo so e vi prometto che rimedierò :-)

Per intanto vi segnalo due nuove edizioni del mio corso Intranet management in pratica, ovvero l’edizione “pocket” del mio corso sulle intranet, ospitata dalla UX university.

  • il 19 ottobre a Milano, allo spazio Brerapoint di viale Elvezia 10/A (zona Arena)
  • il 27 novembre a Roma, alla sede di Usertest/lab in via Salaria 292

(ecco nel dettaglio dove si svolgono i corsi)

Vi ricordo che gli argomenti sono legati alla gestione efficace del progetto:

  • che cos’è una intranet di nuova generazione e che cosa può fare
  • come è fatta la roadmap di progettazione e quali sono le atività user centered
  • qual è il sistema di governance da adottare
  • che cosa serve per gestire al meglio il progetto
  • quali sono le variabili da tenere sotto controllo

con una parte pratica dedicata alla riflessione sullo specifico progetto di ciascun partecipante.

Ecco il form di iscrizione online per Milano e il form di iscrizione online per Roma

Vi aspetto numerosi? :-)

Gen
12

Intranet management in pratica: nuova edizione a Roma il 4 maggio 2015

Cari amici, per chi se lo fosse perso torna una nuova edizione del mio corso Intranet management in pratica, a Roma il 4 maggio 2015, nell’ambito del progetto Ux university (che comprende corsi molto interessanti legati ai metodi di progettazione User centered, basti per tutti quello di Raffaele Boiano dedicato al rapid prototyping).

Breve durata, ambiente raccolto (max. 6 partecipanti), lezione informale e orientata al pratico, possibilità di discutere dei propri casi: un format che nella prima edizione e ha dimostrato di funzionare.

Insomma, vi aspetto (ecco il form di iscrizione) :-)

Nov
4

Intranet management in pratica, il mio corso il 15 dicembre a Roma (e molto altro)

Scusate se vi assillo con le mie segnalazioni in parte autopromozionali, ma voglio davvero segnalarvi due bei progetti (al di là della mia presenza), entrambi legati al tema della user experience e dello user experience design.

Il primo, a Roma, nasce  dalla vulcanica mente di Stefano Dominici, si chiama UX university e vuole colmare un vuoto legato alla formazione su questi temi. Propone corsi brevi a molto pratici, focalizzati su singoli temi. Il 15 dicembre parte anche il mio corso “Intranet management in pratica”, e sul sito trovate tutte le informazioni.

Il secondo progetto, a Milano, è più ambizioso ancora, ed è organizzato dagli amici di Architecta:  si tratta del primo master italiano in Architettura dell’informazione e user experience design, presso lo IULM di Milano. Anche qui troverete una mia lezione,  verso maggio 2015.

Insomma, non avete più scuse per non saperne nulla :-)

Ott
30

Progettare una intranet, il mio webinar gratuito questo pomeriggio

Per chi fosse interessato, questo pomeriggio alle 14.00 tengo un webinar di una quarantina di minuti su “Progettare una intranet” (tanto per restare in tema).

Parlerò – brevemente – delle intranet oggi, della roadmap di progettazione, della governance e di alcuni standard emergenti. L’ospite in questo caso sono gli amici di Abstract, con cui ho lavorato in passato.

Ecco il link per registrarvi gratuitamente all’evento.

Vi aspetto :-)

p.s. upgrade: ecco il la videoregistrazione dell’evento (putroppo si sono persi i primi 10 minuti circa:-((

Feb
7

Creare contenuti per intranet: una mini guida da scaricare

Come tutti ormai sappiamo creare contenuti per la intranet (news, avvisi, pagine informative, segnalazioni, guide, FAQ ecc) è una di quelle attività un po’ prosaiche e routinarie, ma che nel lungo periodo assicurano utilità e continuità di accesso a questo strumento.

Per questo è molto importante darsi e dare a tutti i redattori distribuiti degli standard di scrittura e di editing,  attraverso guide, manuali, tutorial e sessioni formative. Anche se queste guide e questi standard coincidono per lo più con i buoni standard di scrittura professionale e di editing per il web, ogni tanto escono dei prodotti specifici e oggi voglio segnalarvi una bella mini guida per creare contenuti per intranet, redatta in tandem da Sam Marshall e da Wedge.

 

Writing guide collage

Dovete solo lasciare nome e mail per ottenere il link da cui scaricare la guida. Buona lettura a tutti.

Set
30

Torna il mio corso sulle intranet, e raddoppia. A Roma il 3 e 4 dicembre 2013

Cari amici, dopo le esperienze positive delle edizioni precedenti torna il mio corso “Progettare e gestire intranet che funzionano“, arrivato in scioltezza alla 5° edizione, il 3 e 4 dicembre e Roma.

In questa edizione ci saranno alcuni cambiamenti importanti a partire dalla durata, su due giornate.  Inoltre la seconda giornata sarà condotta in tandem con Raffaella Roviglioni, e sarà dedicata interamente alle metodologie di user centered design.

Approfondiremo quindi le principali metodologie e tecniche di progettazione, per aumentare il taglio operativo e dare ai partecipanti tutti gli strumenti che servono a fare un buon lavoro di progettazione o riprogettazione.

Potete scegliere di iscrivervi anche a una sola giornata:  ecco come di consueto la scheda del corso con tutti i dettagli.

Vi aspetto ;-)

 

Comunicazione di servizio: purtroppo a causa di improvvisi e problemi di salute, Raffaella non potrà essere presente. La sua lezione sarà quindi tenuta dalla ottima Maria Cristina Lavazza. Facciamo a Raffaella i nostri migliori auguri di buona guarigione.

Mag
14

Scrivere nei social media: i miei appunti

Vi segnalo solo alcuni appunti che ho pubblicato ieri su Slideshare relativamente alla scrittura professionale nei social media (blog, Facebook, twitter). Sono tratte da una lezione-laboratorio molto più lunga che ho fatto l’anno scorso per la redazione web di un ministero.

Credo sia sempre molto difficile dare delle “regole” per strumenti così fluidi, vicini all’oralità e molto legati allo “stare dialogante” (se si capisce cosa voglio dire), ma ci ho provato a partire dalla mia esperienza e dalla (poca) letteratura specifica.
Buona lettura :-)

Mar
27

Bauman, le comunità e i social network

Mi ero dimenticato di segnalare questo intervento di un anno e mezzo fa (settembre 2011) di Zygmunt Bauman al Festival della mente di Sarzana. L’argomento principale è il controverso e antinomico rapporto tra protezione e libertà all’intero degli aggregati sociali che oggi chiamiamo comunità  e social network (se vi ricordate avevo scritto qualcosa a riguardo nel 2009).

E’ incredibile come uno studioso di 87 anni riesca ad essere così profondo e illuminante su di un tema che all’apparenza dovrebbe lasciarlo quantomeno indifferente. Tuttavia il tema non è Facebook, ma il concetto di comunità che, assieme a quello di identità, riveste un’importanza crescente nello studio della contemporaneità e ha occupato una parte del lavoro del sociologo polacco.

Riporto – a memoria – solo una delle tante perle dell’intervento:

Le comunità che ho conosciuto io erano qualcosa in cui era molto difficile entrare, e anche molto difficile uscire

L’intervento dura un’ora e credo ne valga davvero la pena.

Mar
26

La intranet e lo stagista in agrodolce

Ora, la notizia che Bricocenter cerca uno stagista per occuparsi della nuova intranet mi provoca sentimenti contrastanti: da una parte sono contento che le intranet siano uscite dalla fase “sono sistemi informativi da gestire lato server”, e mi rallegro che finalmente ci si ponga il problema dei contenuti e dell’efficacia comunicativa del progetto.

Dall’altra mi rendo mestamente conto che questi progetti restano ancora in una fase per così dire infantile, e per molti decisori interni si tratta alla fine di uno dei tanti “bidoni di benzina” da presidiare. E lo stagista casca a pennello (comunque, almeno in questo caso è previsto il rimborso spese).

Ma del resto la pervasiva polivalenza stagistica è una caratteristica ormai costante dello skyline aziendale e non ne farei neanche una questione di questo o quel progetto:  sono affamati, sono pazzi e soprattutto sono tanti. E i bidoni di benzina da presidiare non mancano mai.

Mar
12

Info di servizio: il mio corso è stato spostato al 7 maggio

Cari lettori, nel convulso accavallarsi di attività scoordinate che contraddistingue questo periodo storico ho solo il tempo di avvisarvi che per motivi organizzativi il mio corso sulle intranet è stato spostato al 7 maggio, con le stesse modalità.

Ecco la scheda del corso, un saluto a tutti.

Gen
15

Il 26 marzo 2013 nuova edizione del mio corso, a Roma

Cari amici, non pago delle precedenti esperienze (tutte piuttosto positive, devo dire) ho organizzato una nuova edizione del mio corso “Progettare e gestire intranet che funzionano”. Anche questa volta, come la precedente edizione di maggio, il corso si terrà a Roma, nel comodo ed efficiente Centro congressi Cavour (vicino alla stazione Termini).

Come da tradizione il corso non è tecnico, ma metodologico, e come al solito trovate tutti i dettagli nella  scheda del corso. Vi aspetto.

Upgrade: per motivi organizzativi il corso è stato spostato al 7 maggio, con le stesse modalità. Ecco la scheda del corso aggiornata.


Gen
1

Del raccontare storie (e del saperle ascoltare)

Vorrei iniziare questo 2013 (anno del quale davvero non riesco a farmi un’idea, neanche vaga) segnalandovi qualcosa di davvero nutriente. Quest’estate, come spesso mi è successo negli anni, ho partecipato al Festival della mente di Sarzana (essendo la mia città natale mi permette un partecipazione particolarmente facile ad ogni edizione), ed ho potuto assistere all’intervento di Ascanio Celestini che ha raccontato, a ruota libera,  come è nato il suo rapporto con le storie e con la tradizione orale di cui oggi è, a modo suo, un erede.

Ascanio Celestini non ha certo bisogno di presentazioni ma questo intervento di tre quarti d’ora, fatto un po’ alla buona e senza una scaletta precisa, è stato qualcosa di particolarmente importante per me, perché è riuscito a toccare, con la consueta leggerezza di Celestini, alcuni temi credo fondamentali per noi contemporanei alle prese con la costante necessità di dare un ordine, di mettere in fila i diversi pezzettini slegati di esperienza con cui ci confrontiamo tutti i giorni.

E lo ha fatto parlando di cose marginali ed eterogenee: delle streghe della sua infanzia, di sua nonna, di viaggi in treno, del modo con cui sono nati i suoi spettacoli, delle persone che ha incontrato e ascoltato per costruire le sue storie.

Credo che Celestini non ambisse a dare nessuna indicazione complessiva per noi contemporanei: è troppo modesto anche solo per immaginarlo. Ma resta il fatto che riflettere sulle storie, su come le raccontiamo e le ascoltiamo, su come esse diano – letteralmente – forma alla nostra esperienza, su come la narrazione riverberi, in modo più o meno consapevole nel nostro quotidiano significa, volenti o nolenti, toccare un nodo cruciale che riguarda il modo in cui il mondo ci si presenta ogni giorno. Ovviamente è un tema conosciuto e che gode di ampia letteratura, (certa letteratura è ottima, altra davvero pessima)  ma Celestini ha il pregio di farci vedere tutte queste cose in azione.

Infine, il tema dell’ascolto. Verso la fine dell’intervento Celestini racconta come ha intervistato le persone che poi sono diventate protagoniste dei suoi spettacoli. In pochi munti troviamo un concentrato di metodo etnografico, che ci dà anche preziose indicazioni su come tutto noi, che lavoriamo in azienda o per le aziende, dovremmo operare quando ascoltiamo i dipendenti e ci facciamo raccontare le loro esperienze.

Ecco il link all’intervento, dura 45 minuti. Vi assicuro che sono ben spesi.

 

Giu
27

Sembra facile

Per i quattro gatti che si chiedessero come mai non aggiorno questo blog ho una risposta che credo capiranno:

 

E questo è quanto ragazzi, abbiate pazienza che qui le cose sono molto complicate.

 

 

Apr
4

Nota di servizio: il mio corso è stato spostato al 15 maggio

Cari amici, per problemi organizzativi il mio corso del 17 aprile: “Progettare e gestire intranet che funzionano” è stato spostato al 15 maggio, sempre a Roma. Stesse caratteristiche, che potete leggere nella scheda del corso.

Aggiornate quindi le vostre agende (e se potete segnalate la cosa a chi può essere interessato :-)

Grazie a tutti.

 

Mar
31

Web writing e PA: c’è ancora speranza!

Cari amici, come sapete una delle mie attività collaterali riguarda la formazione sulla scrittura online, in particolare la redazione di pagine informative, e ancora più in particolare quella delle pagine della Pubblica Amministrazione.

Recentemente ho tenuto un breve corso ad alcuni dipendenti della Regione Sicilia, e alla fine della giornata ho affidato loro un esercizio di riscrittura di un testo particolarmente importante per il cittadino (capirete bene, si tratta di soldi in prestito per le famiglie bisognose).

Le persone stanno lavorando e stamattina mi è arrivata una proposta di riscrittura particolamente efficace, che vi sottopongo:

Il testo prima:

Qui trovate il testo originale online:

Il testo dopo:

Possiamo fare molte considerazioni su quanto questo testo sia ancora migliorabile sotto diversi profili, ma io devo dire che sono davvero soddisfatto: è bastata una giornata di lavoro per migliorare in modo drastico la qualità del testo originale.

Questo dimostra una cosa su tutte: le persone della PA, anche di quella in apparenza più burocratica e distante, non sono certo raffinati web writer, ma neanche lugubri burocrati senza speranza.

Sono persone che, semplicemente, non hanno mai fatto mente locale su come si possa scrivere meglio, e non avevano mai sperimentato alternative.

Oggi è davvero una bella giornata per me.

Mar
7

Il 17 aprile 2012 nuova edizione del mio corso, a Roma

Cari amici, vi segnalo che ho organizzato una nuova edizione del mio corso “Progettare e gestire intranet che funzionano”. Dopo le due folgoranti edizioni precedenti la prossima tappa sarà a Roma, il 17 aprile, al Centro congressi Cavour (vicino alla stazione Termini.

Trovate tutti i dettagli nella  scheda del corso. Vi aspetto.

 

Gen
22

Grafico, perché non parli?

Credo che tra le stranezze che dominano la letteratura internazionale sul tema intranet ed enterprise 2.0 meriti un posto di rilievo la compulsione infografica di Dion Hinchcliffe (che mi sembra sia pure peggiorata negli ultimi tempi).

Posso dire una cosa, molto sommessamente? Credo che questi grafici barocchi non solo dicano poco, ma in generale non facciano affatto bene alla causa.

Ecco :-)

 

 

The Changing DNA of Technology And Business

Big

Questa pagina utilizza i cookies, come le pagine di mezzo mondo. I cookies sono una cosa che fa parte della vita, ok? Don't worry http://www.intranetmanagement.it/cookies/

Questa pagina utilizza i cookies, come le pagine di mezzo mondo. I cookies sono una cosa che fa parte della vita, ok? Don't worry

Grazie mille per la pazienza. E' l'Europa che ce lo chiede